sabato 31 luglio 2010

I delfini di Amakusa


Ieri siamo andati a fare un giro dalle parti di Kumamoto, stessa isola di Kyushu ma a 230 Km a sud-ovest di Fukuoka.
Abbiamo visitato l'isola di Amakusa che fa parte di un arcipelago collegato da tantissimi ponti alla terra ferma.
A nord-ovest di Amakusa si possono vedere i delfini, quasi a ridosso delle coste, è stata una bellissima esperienza.
Ho fatto due filmati con la digitale, ma la risoluzione lascia a desiderare ^-^!



C'erano tanti gruppi di delfini che nuotavano a pelo d'acqua, ce n'erano anche di piccoli attaccati alle loro mamme.

Siamo andati al largo con questa imbarcazione, eravamo una decina di turisti, ma c'erano tantissime altre imbarcazioni piene di avventori come noi.
Ci hanno dato dei giubotti salvagente da mettere, per precauzione. Il giro nella baia è durato un'ora circa.
Con tutte le virate, gli schizzi di acqua marina e la salsedine ci hanno reso la pelle secca ed appiccicosa, ma prima di scendere ci hanno offerto degli asciugamanini freschi ed umidi per rinfrescarci la pelle. Un'accortezza ben gradita ;)

Al ritorno siamo andati a pagare il biglietto (abbastanza costoso) e ci hanno omaggiato di questo gelatino.

Prima di andare a vedere i delfini siamo stati in questo posto stupendo, distante 20 Km circa, si chiama Shimoda ed è un posto termale.



La foto in alto si trova a sinistra della strada che percorrevamo, mentre la foto in basso a destra.
La cosa strana è che sulla foto in alto, sopra i tetti delle case si intravedere un cimitero.
Ma anche nella foto in basso si vede un altro cimitero.
Un paese piccolissimo con due cimiteri abbastanza grandi, chissà come mai ^-^!

Nella foga di vedere i bei paesaggi, ci siamo attardati per mangiare, quando siamo andati alla ricerca di un posto dove mettere qualcosa sotto i denti (posto marino, già pregustavamo delle pietanze a base di pesce), ci hanno detto che lì, l'ultimo ordine era alle 14:00 ed ormai erano le 14:15. Con nostro disappunto abbiamo saltato il pranzo.



.

mercoledì 14 luglio 2010

Lezione di cucina del 12 luglio 2010


Il 12 luglio, secondo lunedì del mese, abbiamo fatto la lezione mensile di cucina casalinga italiana a Kokura,
in provincia di Fukuoka. In genere, questa lezione la facciamo il terzo lunedì del mese, ma il terzo lunedì di luglio
è festa, è "Umi no hi" (il giorno del mare)
I preparativi, come al solito, sono iniziati alle 12:50, la lezione alle 13:30 e si è protratta fino alle 16:30 circa.
Eravamo in 12, tutte donne. I 2 maschi che partecipano alla lezione erano assenti.

Stiamo cercando di realizzare ricette regionali, anche se non sempre le attrezzature e gli ingredienti sono i più idonei.


Menu
- Pizza al taglio a lunga lievitazione
- Supplì
- Pomodori ripieni con insalata verde


Pizza al taglio a lunga lievitazione

340 gr di farina di forza
270 gr di acqua
semola rimacinata qb
1 cucchiaino di olio evo
3 gr di lievito liofilizzato
1 cucchiaino di sale
3~4 pomodori piccoli
mozzarella, pancetta
basilico


In una ciotola mescolare, con un cucchiaio, farina, acqua, lievito, olio e sale.
Coprire la ciotola e mettere da parte per 10 minuti circa.
Quindi, su un piano di lavoro infarinato con semola rimacinata, dare delle pieghe all'impasto.
Rimettere nella ciotola, coprire e lasciare in frigo, nella parte meno fredda, per 24 ore circa.


Il giorno successivo, stendere l'impasto ed appoggiarlo in una teglia ricoperta da carta forno appena unta d'olio.
Spremere i pomodori e frullarli, salare leggermente e stendere sull'impasto.
Infornare a 250°C per 15 minuti nella parte più bassa del forno, spostare la teglia nella parte più alta,
far cuocere ancora 10 minuti.

Aggiungere sulla pizza mozzarella, pancetta, un poco d'olio evo e rimettere nel forno spento per qualche minuto.
Prima di servire, guarnire con basilico.

Con doppia dose abbiamo fatte 4 pizze: una con rosmarino e sale, due con pancetta e mozzarella ed una
con pormaggio per pizza e pancetta.



Supplì

200 gr di maiale
olio evo
carota, sedano, cipolla (un cucchiaio per uno, grattugiati)
foglie d'alloro
vino bianco
pomodori da sugo
300 gr di riso bollito (va bene anche del risotto avanzato)
formaggio filante
1 uovo
farina, pangrattato
sale, olio per friggere


Soffriggere in 2 cucchiai d'olio, carota, sedano e cipolla, unire la carne macinata a punta di coltello, il sale
e far cuocere.

Sfumare con vino bianco, quindi unire pomodoro e alloro. Far cuocere per 20 minuti circa.
Soffriggere in 1 cucchiaio d'olio e poco burro, alcune fettine di cipolla, aggiungere il riso e mescolare.
Unire il ragù e far insaporire. Spegnere il gas e far raffreddare.



Bagnarsi le mani, mettere un poco di riso, incavare ed inserire il formaggio filante, richiudere a forma di palla.

Passare i supplì nella farina, nell'uovo sbattuto e salato leggermente e, infine, nel pangrattato.
Friggere in abbondante olio caldo.



Pomodori ripieni con insalata verde

1 pomodoro a testa
tonno, acciughe, olive verdi, capperi,
origano e erbe aromatiche
olio evo,
maionese
sale
insalata verde


Tagliare la parte superiore dei pomodori, svuotarli e salarli leggermente, farli sgocciolare capovolti.

Tritare olive, capperi, acciughe e tonno. Unire origano e maionese, mescolare e riempire i pomodori.

Guarnire con erbe aromatiche, mettere la calotta al pomodoro e lasciare in frigo per 1~2 ore.
Servire su un letto di insalata condita con olio e sale.

***********************************************************************************************************************
Ed adesso, si mangiaaaaaaaa!!!!!! Finalmente!!!!




Oggi il menu ha avuto grande successo! Erano tutte entusiaste. E, come sempre, ci siamo divertite moltissimo.

Amici Blogger

Quanti mi vedono

  • Pensieri:
  • Incontri:

-Tempo in Giappone-
Pagine

*** Home ***




Registra il tuo sito nei motori di ricerca Aggregatore Il Bloggatore - Cucina Classifica blog di cucina e ricette Ricette di cucina Top blogs di ricette

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione